loader

Gigolo accompagnatore Torino

Serata d’estate con afa e caldo a farmi compagnia. In tv nulla se non repliche di film, telefilm e quant’altro se non visto e rivisto in passato. Quindi la migliore compagnia era la lettura di un buon libro in attesa che Morfeo si presentasse.



La lettura andava via leggermente e la conclusione del libro si avvicinava ed anche il mio giudizio sull’argomento trattato, ma nella serata d’estate con cielo stellato squilla il cellulare. Rispondo e dall’altra parte una voce un po' tremante ma diretta mi chiede se ero Claudio e se fossi veramente io in quelle foto pubblicate nell’annuncio. Risposta da parte mia affermativa. Soliti preamboli e domande di circostanza e si arriva a discutere delle motivazione per cui Federica aveva deciso e scelto me per questa sua trasgressione e desiderio di piacere.



Le motivazioni sono state molte e tutte chiare ed è superfluo elencarle, perché ritengo soprattutto ragioni personali ma una la voglio dire. La delusione. Infatti Fede (cosi la chiamo) era rimasta delusa tempo addietro da una persona che aveva incontrato nella maniera in cui ha poi incontrato me. Girando sul web e leggendo vari annunci aveva deciso di incontrare lui. Il quale fra sorrisi e parole la delude del tutto. In comportamento, in educazione, in rispetto ecc ecc. Il tutto succede dopo che aveva ricevuto il compenso pattuito. (Strano che succede sempre questo e non solo con lei. Fate un giro sulle recensioni e ve ne accorgete). Da li a poco poi sparisce dal creato e non è più rintracciabile. (Non posso scrivere altro ma intuite ciò che vorrei dire).



A seguito di questa sua disavventura non era facile tentare di nuovo.



Detto ciò, la durata della telefonata è stato la maggior parte portata via da questo suo incontro con un fantomatico gigolo, ma come il mio modo di pormi ho subito chiarito il mio pensiero, intuendo il pensiero di Fede. Lei cercava qualcosa che non poteva e non potrà mai avere da uno come me. Io sono quel che sono, ma non sono un cinico che approfitta delle debolezze delle donne in certi momenti come successo a lei ed anche ad altre. Quindi chiarito subito descrivendo compiti e doveri di un gigolo accompagnatore specificando bene che per amicizia, telefonate ed altro che non sia prettamente non inerente al rapporto in camera o di rappresentanza, nulla mi è dovuto  e mai lo sarà.



Per me l’amicizia ha un valore non economico ma morale con la mia persona e quindi non va comprata e ne valutata economicamente, perché non è qualcosa che trovi al supermercato chissà dove.



L’amicizia è un valore della persona verso un’altra persona e tale deve essere.



Chiarito questo punto abbiamo poi concordato l’incontro in quel di Torino e devo esser sincero è stato veramente piacevole aver conosciuto una donna come lei. Sorridente, gioviale, divertente e passionale.



Spero di avere altri incontri come gigolo accompagnatore per donne Torino con lei per rivivere questi momenti.



Baci.


Invia un Commento