loader

Gigolo in Bari

A volte capita di esser chiamato per un incontro e lei ti chiede qualcosa che ha pudore e timidezza nel chiedere.



Questo è successo con una donna di Bari (non vuole essere menzionata neanche con un nome di fantasia) che mi chiama per incontrarmi. La decisione di vedermi avviene dopo esserci sentiti spesso a telefono e che ha cancellato tutti i suoi dubbi, incertezze e titubanze verso un gigolo accompagnatore per signore.



Presi accordi per dove e quando vederci, lei mi invia l’indirizzo per ove recarmi a casa sua. Questo mi fa piacere in quanto ha piena fiducia in me e non sempre succede questo al primo incontro. el. Un bellissima casa in centro a due passi dal lungo mare. Mentre viaggiavo per giungere da lei mi chiama per chiedermi se volessimo andare a cena fuori o restare a casa. La mia risposta gli dissi che l’avrei data al momento che entravo in casa e così è stato. Un casa meravigliosa con camera a vista sul mare ampie stanze ed una cucina all’americana con fornelli al centro dell’ambiente. La mia risposta fu immediatamente di dirle di restare a casa.



Lei tutta pimpante, gioiosa, di questa mia richiesta e in un istante i vestiti sul pavimento di entrambi e via nella vasca idromassaggio a scambiarci piaceri reciproci a più non posso. Il sole nel frattempo era calato e nemmeno c’è n’eravamo resi conto che era il tempo già di cenare.



A quel punto gli dico di non preoccuparsi e se lei non dava fastidio avrei preparato io la cena. Lei rimase sul momento sconcertata perché non si aspettava una cosa del genere da parte mia ma acconsenti. Una sola condizioni posi. Quella che lei rimanesse a letto mentre cucinavo e di alzarsi solo quando era tutto pronto. Condizione accettata.



Mentre lei riposava placidamente mi avvia in cucina e comincia ad organizzarmi aprendo frigo e ante dei mobili per potermi inventare un qualcosa. Cosi appena avuto chiaro di tutto ciò che avevo a disposizione parto in quarta ed inizio a preparare.



Per farla breve ho preparato come antipasto bruschette al pomodorino sia secco che fresco. Un primo di spaghetti alle belle donne e come secondo scaloppine al limone con chiusura di panna cotta (l’avevo trovata in frigo).



Una volta tutto preparato a punto lei è arrivata in cucina con la sola mia camicia su di lei. Uaoooo. Mi ha talmente stuzzicato il mio desiderio che dopo aver cenato invece di finire a letto eravamo sul tavolo da cucina a scambiarci tutta la nostra passione.



E’stato un incontro delizioso e fuori dal clichè che mi capita normalmente e per questo lo ricordo sempre con piace. Questo mio incontro di gigolo accompagnatore Bari è avvenuto un po' di tempo fa e lei dopo tanto tempo mi ha richiamato in questi giorni di clausura forzata a cui tutti noi siamo dovuti. Insieme abbiamo ricordato quel momento di trasgressione e riso tanto.



Baci piccola orecchietta.


Invia un Commento