gigol&">
loader

Discrezione e Riservatezza

Avviso ai naviganti



Negli ultimi tempi la professione di gigolò essere sembra la meta più ambita da tante persone. Basti farsi un giro sul web ne vedi di cotte e di crude come suol dirsi. Perché oggi affronto questo argomento? Perché vedo il mondo profilarsi di gente che non si rende a cosa va incontro, mi spiego. Incontrare una donna e renderla felice non è semplice ma leggo moltissimi annunci di gigolo con nomi altisonanti e di fantasia con descrizioni strabilianti in cui declamano le loro capacità amorose e tanto altro (moltissimi in maniera volgare) senza nessuna privacy da parte di chi si pubblica (non si rendono conto dello sbaglio se non in futuro). Chiariamo un concetto. Io non giudico, ognuno è libero di porsi come vuole e meglio crede ma dico: che fine ha fatto la discrezione e riservatezza? Già, discrezione e riservatezza. Due parole che mi sa nel gergo di molti pseudo gigolò non sembra far parte del loro pensare. Ma non riflettono che una donna alla quale si presta un servizio viene riconosciuta che è in compagnia di un gigolò? Come si sentirebbe? Vero che questo potrebbe capitare solo con 4/5 professionisti che hanno un certo charme mediatico ma questi ripeto sono professionisti e sanno il loro mestiere, ma gli altri? Gli altri come dice un mio collega non contano (giusto) sono un bluff in cerca di avventura e poi combinano guai non ultimo in quel di Roma.



Questa mia riflessione è avvenuta ad un incontro avvenuto a Roma con una mia amica la quale proprio questo aveva evidenziato. Moltissimi annunci con descrizioni e foto scadenti senza poter approfondire la conoscenza tramite un sito come i veri professionisti che hanno in quanto fa parte del lavoro. Felice io di questo e della mia questa scelta per come mi pongo mirando sempre ad un servizio alto e professionale.



Infatti distinguo la categoria dei gigolo in due: quelli mediatici che vanno in qualsiasi luogo e si pubblicizzano e quelli discreti. Inutile dire che io sono parte della seconda categoria. Ripeto: ognuno è libero di porsi come vuole ma una donna chiede soprattutto riservatezza e discrezione da parte di un accompagnatore per donne.



Baci


Invia un Commento